Dagaz, un portale con Asgard e Alfheim.

Per tutte le Streghe amanti del folklore nordico e delle rune proponiamo un rituale per aprire lo spirito al mondo della Luce e ai suoi poteri. Questo rituale può essere eseguito sia in casa che all’ aria aperta (quest’ ultima più indicata), ma sempre e solo nelle ore dell’ alba o del tramonto.

L’ aurora e il crepuscolo sono per tradizione i momenti magici in cui il regno umano e quello spiritule si incontrano, rendendo possibile la comunicazione tra entrambe. Questo è il momento in cui siamo circondati dalla massima luce e ne riceviamo i benefici influssi: sono presenti alcune stelle, la luna e il sole; quindi da questi potrete calcolare facilmente il giorno migliore per operare.

Quello che si verifica in quei momenti sulla terra è un momento che puo fungere da portale prorpio per il luminoso regno di Asgard e Alfheim, rispettivamente il regno degli dei e degli elfi luminosi. Per aprire questo portale ci avveliamo della runa Dagaz, la runa della luce, il cui grafico esprime il concetto sopra esposto. Questa runa è stata una protagonista importante nella magia medioevale come runa di potenza, rigenerazione e guarigione.

Dopo esservi purificati ritualmente con un bagno, recatevi nel luogo dove eseguirete il rituale. Qui accenderete dei fuochi, meglio se posizionati nelle quattro direzioni. Il fuoco è un importante elemento, simbolo ri trasformazione, forza e purificazione. Il fuoco fuga le ostilità ed alimenta lo spirito, è l’ elemeno sacro dei druidi.

Nel centro dell’ area verrà posta la pietra runica, o potrete in alternativa tracciarla sul terreno. Dopo aver liberato la mente tracciate la runa Dagaz usando la punta carbonizzata di un rametto in modo da traferire il potere del fuoco e della luce nella pietra, per attivare l e energie di Dagaz. Invocate Dagaz, la luce. Prestate attenzione, l’ evocazione del potere di Dagaz deve avvenire nel momento dell ‘aurora o del crepuscolo non oltre ne troppo presto.

Durante l evocazione liberate la mente e osservate la runa pronunciandone il nome come un mantra e chiedete di aprire il portale con Asgard o Alfheim e con l’ entità o il potere che da questi mondi vorrete chiamare a voi.

Ricordate che questa è una procedura base su cui potrete articolare un rituale personalizzato.

  • Divinità ed Entità: Odino, Freyr, Freya, Heimdall, Elfi Bianchi
  • Pietre: ambra, cristallo
Annunci

~ di Jule su 12 luglio 2012.

22 Risposte to “Dagaz, un portale con Asgard e Alfheim.”

  1. Salve, questo e’ un rito da eseguire inizialmente per ogni rituale runico, in cui sono previste altre rune e per altri scopi, cioe’ e’ una sorta di “apertura”? Grazie 1000 Serena

    Mi piace

    • Dagaz è la runa che segna il momento magico fra giorno e notte come alba e tramomto in cui abbiamo assieme la luce del sole.e della luna e delle stelle assieme.
      Questi momenti, come ogni altro luogo di mezzo, erano considerati come dei portali fra i nove mondi.

      Mi piace

  2. ma saara un portale visivo cioe noi vedremo tipo un velo da attraversare per entrare nel mondo o tipo ci compare l entita da noi invocata e poi per quale scopo si potrebbero invocare ?

    Mi piace

  3. e poi perche hai messo nei tag “come vedere le fate” ?

    Mi piace

  4. poi si possono fare dei potenziamenti tipo un giorno preciso una pietra o un cristallo una direzzione specifica ?

    Mi piace

    • Emanuele, io non combinerei le rune con altre tecniche magiche esterne, almeno non all’inizio. Le rune sono energie potenti (un po’ come i sigilli degli spiriti) e una volta attivata esegue il suo lavoro e non è più possibile tornare indietro.

      Anzi, prima ancora di inciderla lavora senza supporto materiale e quando non serve più, assicurati di cancellarla bene.

      Mi piace

  5. in che senso senza supporto materiale? poi ti ripeto questo portale lo vediamo con gli occhi?

    Mi piace

    • Un supporto materiale ovvero qualcosa su cui è disegnata o incisa la runa.

      No il portale è simbolico, gli effetti speciali lasciamoli ai film. Ad ogni modo per “vedere” gli spiriti bisogna avere quella che si chiama “la Vista” sviluppata.

      Mi piace

  6. e come si sviluppa questa vista ?

    Mi piace

  7. esercizio tipo ? c e qualche post qui o me lo puoi spiegare ?

    Mi piace

  8. ma come vista si intende terzo occhio ?

    Mi piace

    • No Emanuele. Il terzo occhio è un concetto che proviene dall’Oriente, non confondiamo le culture.
      Il terzo occhio è connesso più con la “distruzione” che con la “visione”.

      Mi piace

  9. ma quindi con questa vista dovremmo vedere odino o un elfo bianco o chi invochiamo ?

    Mi piace

  10. allora ripo io e te ci incontriamo e parliamo. ora se invoco un elfo bianco sara la stessa cosa di parlare con te ?

    Mi piace

    • Ripeto, non stiamo parlando di persone ma di Spiriti Entità e Divinità. Sono creature totalmente diverse.

      Perché non incominci dall’abc?

      Mi piace

  11. perche nn chattiamo su fb io ti spiego quello ke vorrei e tu se puoi mi aiuti sara anke piu facile chattare

    Mi piace

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...