Il Potere del Ciclo Mestruale, celebrare l’ energia della Dea nella Donna.

Questa è una celebrazione esclusivamente riservata alle donne in quanto va eseguita nei giorni del ciclo mestruale per armonizzarsi con le energie della Dea Madre e per usufruire, oggi come nell ‘antichità, del potere del sangue femminile.

Dal punto di vista magico, esiste una fortissima analogia che lega i cicli mestruali a quelli lunari. La più evidente analogia consiste nella corrispondenza nella durata di 28 giorni entrambe. Analogamente alla Luna, ciò che il corpo rilascia è sangue: il liquido della vita che in questo caso non è fecondato, ma morto, alla stessa maniera con cui l’ astro influenza le maree e i cicli acquatici di mari e sorgenti che dal buio della terra emergono. Queste acque appunto possono essere fertili o distruggere la vita (esempio l’ acqua salata del mare distrugge i campi, l’ acqua di una sorgente li nutre). Il ciclo mestruale è insomma analogo al concetto della Luna Nera o Nuova e al simbolismo morte rinascita che vi è associato.

Entrare in contatto con questa forza può essere particolarmente importante per le Streghe, in quanto è un momento importante per celebrare in se i poteri della Dea e per imparare ad usare le meravigliose energie che il corpo dona.

Anticamente il sangue mestruale delle vergini era un ingrediente magico ricercatissimo in quanto dotato dei più disparati poteri: con esso si poteva proteggere o distruggere interi raccolti, far innamorare persone, arrecare benedizioni o rovina… Il sangue veniva usato singolarmente su tessuti, sotterrato oppure veniva aggiunto ad altri ingredienti quali capelli della strega stessa o erbe.

Oggi moltissime sono le streghe che riscoprono questi antichi misteri prettamente femminili e che ne adoperano le energie in chiava più moderna. Sopratutto il momento viene vissuto come una fase di rigenerazione e di contatto interiore con l’ aspetto femmineo della divinità che si manifesta nel corpo della strega stessa. Il lavoro con il ciclo mestruale è particolarmente potente se cade durante una Tredicesima Luna (Luna Blu) in quanto sono energie molto affini sul tema luna-donna-vita-morte-fertilità.

Pratiche Antiche e Come Celebrano le Moderne Streghe

Solitamente si tratta di momenti davvero molto personali ed intimi, condivisi solo con le Streghe che si sentono più vicine ad esempio sorelle, madre-figlia, due amiche di vecchia data. Durante questi giorni si eseguono rituali in onore esclusivo alla Triplice Dea o a divinità femminili come La Triplice Vergine Diana, si preparano amuleti per la protezione personale, si effettuano rituali purificatori. Per la donna in stato mestruale però è vietato svolgere rituali di gruppo, sopratutto con uomini, cogliere le erbe magiche, effettuare divinazioni, praticare il sesso perché in questo modo si introduce un l’ elemento maschile.

  • Per entrare in contatto con la Dea preparate l’ altare rimuovendo ogni relazione con l’ energia maschile e il Dio, quindi accendete candele votive in onore della Triplice Dea e della Luna ed effettuate una purificazione su tutto il corpo con acqua consacrata, quindi avviate il rituale per “far scendere la Luna”.
  • Eseguite preghiere dedicate alla dea e centrate sul potere femminile, usate un rosario composto di 28 grani per realizzare i vostri scopi.
  • Caricate un talismano personale per la protezione e il potere: solitamente si tratta di gioielli in argento con pietre e simboli lunari. Usate una goccia del sangue diluita nell’ acqua consacrata per dargli potere.
  • Eseguite i rituali in cui e richiesto il sangue mestruale.
  • Anticamente era costume che le donne mestruate corressero nei campi nelle ore notturne senza mai incontrare la luce crepuscolare e prima dell’ apparizioni delle luci dell’ alba per proteggere il raccolto da parassiti, insetti e far crescere le piante più forti. Ma attenzione se dovesse presentarsi la luce del Sole, tutte le piante andrebbero a male.
  • Il sangue mestruale veniva usato per allontanare le persone indesiderate per via della sua natura velenosa (nel senso di liquido di morte).
  • Si credeva che seppellire del sangue mestruale e dei capelli di donna generasse serpenti.
  • Era credenza in alcune zone che un tessuto imbevuto di sangue mestruale di una donna vergine spegnesse gli incendi e che non potesse prender fuoco.

Non riportiamo dei singoli rituali o tecniche perché desideriamo lasciare alla singola strega la possibilità di creare i propri “rituali per celebrare” in quanto si tratta di una circostanza personalissima, ma anche perché tratteremo singolarmente i rituali appositi.

Annunci

~ di Jule su 5 agosto 2012.

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...