L’ Anima.

hombre_galacticoLa dottrina autentica dei magi insegna che il benessere di un individuo dipende dall’ equilibrio delle due polarità dell’ energia. Queste energie furono simboleggiate dal Sole e dalla Luna. Mantenere l’ armonia tra queste due forze vuol dire agire sia sul piano materiale e corporale che su quello spirituale. E’ proprio il lavoro sulla parte spirituale che risulta essere difficile.

Per gli antichi maghi e filosofi, il corpo e l’ anima sono complementari l’ uno dell’ altra. La Luna simboleggia e ha influenza sulla parte materiale, fisica e carnale dell’ individuo. La Luna governa il corpo, le sue funzioni, la sua crescita e l’ inevitabile disfacimento e rinnovamento.  Come la Luna, il corpo ha un forte potere d’ attrazione che può risultare negativo quando ci si lascia attrarre ciecamente. Allora, il corpo diviene come la Luna, una fonte di inganno, distogliendoci dall’ anima, ci fa credere di essere carne, ci fa inseguire i piaceri e i dolori terreni, non ci da punti fermi, ma continui alti e bassi. Insomma si può arrivare a credere che la Luna splenda di luce propria… Questo è dovuto al fatto che crediamo solo a ciò che finisce sotto la nostra limitata sfera sensoriale (La luna si vede benissimo… ma emana luce!).

Il Sole, invece rappresenta l’ anima e lo spirito. Come il sole, la nostra anima abita il corpo, ma lo riveste con ciò che è chiamato aura, un globo di energia luminosa radiante, che come un sole, splende di luce propria tutt’ attorno . L’ anima è la fonte della nostra vita e vera identità, proprio come il Sole, è il cuore del cielo, fatto di pura luce eppure risulta nascosto e invisibile ai nostri occhi; esattamente come l’ anima possiamo solo percepirlo. Il sole, dunque governa tutto ciò che è la parte immateriale dell’ individuo. Pensieri, sentimenti (contrapposti alle sensazioni che dipendono dal corpo),energia, spirito, idee, mente, ecc.

5a28911ee5ebd51b6eef36432119e932Ma dov’è l’ importanza di questo insegnamento? Bene, questa dottrina ci aiuta ad evitare di lasciarci attrarre dall’ illusione “lunare” della materia e ci spinge a coltivare la nostra parte spirituale e la nostra anima. In questo modo possiamo godere dei temporanei piaceri e delle sofferenze terrene (lunari), dominare i sensi così che possiamo evitare di convincerci di essere la nostra carne. Questo è importantissimo perché essere materia, vuol dire morire esattamente come la luna, e ricominciare tutto da capo. Essere consapevoli di essere un’ anima che ha a disposizione un preziosissimo corpo, invece ci permette di manifestare appieno la nostra personalità, le nostre facoltà “magiche”, di essere liberi di sperimentare la materia invece che esserne schiavi. Soprattutto, nel momento in cui il corpo sarà estinto, sapremo che la nostra anima, la nostra identità, continueranno a vivere e splendere in attesa di un nuovo corpo. Sarà come cambiare un vestito, indossarne uno migliore e riprendere il nostro percorso verso l’ evoluzione.

Ovviamente la dottrina insegna che non bisogna eccedere nemmeno nell’ avvicinarsi troppo al Sole, perché finiremmo per dissolverci nel suo fuoco… ovvero a ritornare nella fornace divina di cui siamo una scintilla,  perdendo la nostra identità e fondendoci-distruggendoci con il tutto-nulla.

Questo concetto di equilibrio perfetto da raggiungere per vivere appieno il potenziale umano è stato tramandato sotto vari simboli, come l’ Ankh egizia, il pentalfa dei pitagorici, l’ ermafrodito alchemico, etc. Si tratta di una tematica molto importante ma anche molto complicata soprattutto per coloro che non sono introdotti nell’ argomento, ma ho voluto comunque affrontarla sommariamente perché sono consapevole che nel mondo di oggi, è davvero facile essere schiavi di una promessa di libertà, viviamo in una società in cui i nostri bisogni, le nostre idee e la nostra personalità non emana come una luce dal nostro interno, ma ci vengono inconsciamente plasmati e inviati, penetrando dall’ esterno in modo tale da sembrare provenire da noi… Ad un livello palese è ciò che succede con la pubblicità che insinua bisogni e desideri che in realtà non ci appartengono, ma questo fenomeno si estende a quasi ogni aspetto della vita: istruzione, svago, vita sociale, rapporto con se stessi, amore, etc.

Dobbiamo imparare a dedicare del tempo per praticare il distacco dal mondo e ascoltarci nel profondo, dobbiamo lasciare che la nostra anima trovi la voce per parlare, il nostro sole interiore deve splendere. Può sembrare qualcosa di così ovvio, ma in realtà, quando si è veramente distaccati dal “mondo” ed è davvero l’ anima a parlare, potremo ritrovarci in compagnia di uno “sconosciuto” e forse, in alcuni momenti, non vorremo nemmeno ascoltarlo; ma se impariamo a conoscere la nostra anima scopriremo chi siamo veramente e come la nostra felicità e pace interiore dipendano da poche semplici cose, e probabilmente arriveremo a capire che siamo già felici.

Annunci

~ di Jule su 4 dicembre 2013.

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...