Ulivo, l’albero sacro della Spiritualità e del Benessere.


Olivetree_1500yrsSiamo abituati ad associare l’ ulivo al culto cristiano perché ci ricorda la domenica delle palme, e per questa associazione, oggi molti praticanti magici che si orientano verso il paganesimo tendono ad escluderlo dal loro inventario magico. In realtà l’ ulivo ha una storia magica antichissima e diffusa in tutte le terre bagnate dal mediterraneo. Per gli antichi egizi, l’ ulivo era sacro al dio Ra e con l’ olio si preparavano unguenti. Furono i greci però ad apprezzare quest’ albero, consacrandolo ad Athena e diffondendone le coltivazioni in tutti i territori conquistati, tra cui il sud Italia. Nei paesi mediorientali, l’ ulivo era ed è ancora impiegato per le sue proprietà benefiche.

Astrologicamente, l’ ulivo è dominato principalmente da Saturno e dal Sole e, come tutti i grandi alberi, da Giove.  Le foglie sono lunari perché argentate mentre l’ olio è solare. L’ olio, oltre che per preparare gli olii sacri era adoperato per alimentare le lampade accese in onore delle divinità. Una superstizione dice che se si guarda una bottiglia trasparente piena d’ olio, esposta alla luce diretta del sole, si preserverà una buona vista.

Per propiziarsi la buona fortuna e il benessere bisogna tagliare dall’ albero i rametti più verdi ogni mese, e finché saranno conservati in casa si avrà la benedizione e la protezione dell’ ulivo.

In magia, le energie dell’ ulivo sono usate per portare pace, calmare, stimolare la spiritualità, la meditazione, benedire, esorcizzare, proteggere,  portare prosperità e salute. Dai rami, raccolti il 24 giugno, potrete ricavare delle bacchette magiche o usarli per intagliare amuleti protettivi. Ungeteli con l’ olio d’ oliva per lucidare il legno e benedirli.

Le olive sono usatissime negli incantesimi mirati ad allontanare la depressione ,la tristezza, la malinconia, ad aumentare la fertilità e la prosperità. Un incantesimo prevede di creare una collana di olive da appendere nella stanza del depresso.

Ancora, all’ ulivo sono attribuiti poteri sulle acque e quindi si usa per scongiurare temporali e gli innalzamenti o abbassamenti di livello d’ acqua dei fiumi. una superstizione dice che l’ olivo deve essere curato da persone vergini e innocenti, altrimenti la pianta, lentamente, morirà.

1014051_10201148365344725_1210137761_nQuesto è l’ ulivo selvatico che raccolsi lo scorso 24 giugno, al sorgere del sole, per farne una bacchetta magica e conserne le foglie.

Il mito vuole durante la gara per la fondazione della città di Athene, Poseidon fece sgorgare acqua dalla terra, mentre Athena fece nascere un ulivo. Vinse lei perché dall’ ulivo si poteva ricavare del cibo. I gufi, simbolo di Athena, nidificano spesso negli alberi di ulivo.

~ di Jule su 4 dicembre 2013.

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...