Invocazione antica al Dio Cornuto


cornutoSi rifà a credenze e superstizioni medievali, questo rito evocatorio per manifestare il Dio Cornuto. Provai la chiamata l’anno scorso, in autunno inoltrato, con ottimi risultati, tanto da spaventarmi. Per la riuscita è necessario che vi atteniate alle indicazioni senza rimuoverne alcun passo.

Anzitutto il rito deve essere officiato di notte, prima di andare a dormire, possibilmente attorno alla mezza notte. Nei giorni che precedono l’evocazione, vi dedicherete alla ricerca e alla preparazione degli oggetti necessari.

1. Procuratevi due coni di pigna chiusi, un palco di corna oppure dei rami o qualsiasi oggetto che possa richiamarne la forma; l’ideale è dipingerli di rosso. Queste sono lo strumento primario del rito.

2. Assieme alle corna vi serviranno due rametti di rosmarino. Lasciateli essiccare all’aria e al sole e legateli con un nastrino rosso.

3. Infine vi servirà una coppa di vino e, se siete in grado di suonare vi munirete di uno strumento musicale.

La notte prestabilita per il rito, vi laverete e vi recherete nella vostra camera da letto avendo cura di chiudere la porta e staccare il telefono per evitare interruzioni.

Sul davanzale, posizionate le pigne rosse o le corna ai due angoli. Fate tutto in silenzio ma con l’intenzione di segnalare la casa allo spirito del Dio Cornuto. Aprite la finestra e bruciate uno dei due rametti di rosmarino; diffondetene l’aroma sia fuori che all’interno. Se volete potete sussurrare un incantesimo di benvenuto come questo:

“Corri nella notte Dio delle Streghe, corri più veloce, corri da me Spirito Selvaggio delle Selve. Corri senza sosta: per te c’è un luogo  caldo che t’aspetta e del buon vino che ti disseterà”.

Quindi versate il vino nella coppa e lasciatelo sul davanzale o nella stanza come offerta al Dio Cornuto. Se avete in mente una richiesta specifica, scrivetela su un foglio e lasciatelo accanto alla coppa. A questo punto potete suonare una melodia o intonare un canto. Musiche appropriate sono i semplici motivetti medievali.

Al termine, legate l’altro rametto di rosmarino vicino alla testata del letto. Andate a dormire lasciando la finestra aperta tutta la notte. Questo è un invito ad entrare e al contempo un “portale”.

Prestate attenzione ai sogni o a eventuali manifestazioni insolite; il Dio Cornuto è potente, selvaggio ed un po’ animalesco; è un’anima arcaica, distante dal nostro modo di vivere e pensare. Ricordate che si tratta di un signore della caccia e della morte, oltre che della fertilità e dell’abbondanza. Vi dico questo perché il contatto reale con entità di questo tipo può spaventare alcuni individui. L’indomani, togliete le pigne o le corna dalla finestra, e richiudetela. Conservate le “corna” e il rametto di rosmarino per la prossima evocazione. La prossima volta sarà questo il rametto da bruciare.

USARE QUESTO RITO EVOCATORIO PER DIVENTARE STREGA.

Se siete devoti al Dio Cornuto o siete una Strega Solitaria, ma volete consacrarvi o auto-iniziarvi alla Stregoneria e in particolare richiedete la benedizione del Dio Cornuto, allora potreste usare questa invocazione, fare il vostro giuramento e chiedere al Dio di iniziarvi. L’ideale sarebbe andare a dormire nudi o vestiti di bianco, senza indossare nodi o lacci di alcun tipo (quindi capelli sciolti, senza collane o anelli o pigiami con decorazioni intrecciate). Durante la notte o in sogno riceverete la visita del Dio e la sua risposta. Dunque, munitevi di un quaderno e di una penna per trascrivere subito il sogno e l’esperienza appena svegli.goya-witches-sabbath

ALCUNE INDICAZIONI.

Si racconta che questo genere di cerimonia sia più efficace se svolta dalle donne o da persone con i capelli rossi (naturali).

Alcune volte, la fumigazione è composta da più ingredienti. Si tratta di solito di miscele personali e segrete, spesso suggerite dal Dio Cornuto stesso.

Il rito può essere svolto da più persone, meglio se dispari. Il risultato è migliore se sono legate da sangue o giuramento. Nel caso di iniziazioni, le streghe saranno legate per sempre e la Regola del Tre avrà effetto su tutte: se una fa del male, ne subiscono le conseguenze anche le altre; se una fa del bene saranno benedette assieme.

Per scacciare eventuali reazioni negative, fumigate con semi di lino, spargete del sale sul davanzale e tracciatevi una linea d’acqua.

~ di Jule su 15 giugno 2014.

9 Risposte to “Invocazione antica al Dio Cornuto”

  1. e se un “maschio” vuole effettuare l’invocazione ed addentrarsi alla stregoneria…come fa? il dio cornuto preferisce le donne.

    Mi piace

  2. Per svolgere il rito evocatorio per diventare streghe,bisogna fare il procedimento dell’invocazione del Dio e andare a dormire nudi?
    Non sono riuscita a capire quella parte.

    Mi piace

  3. Si può utilizzare altro al posto del vino?

    Mi piace

  4. è possibile utilizzare altro al posto del vino?

    Mi piace

  5. […] equilibrio ★ dio cornuto ★ ABC della […]

    Mi piace

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...