Gli strumenti dell’Arte, come scegliere l’inventario perfetto.


image

Quando pensiamo ad una strega ci viene in mente l’immagine di un personaggio misterioso che si muove in un antro zeppo di oggetti curiosi. Studiando la Stregoneria apprendiamo l’esistena di moltissimi strumenti: sfere di cristallo, candele, calderoni, specchi, bacchette, tarocchi, … Ma quale di questi sono utili? Quali necessari? Insonna, come mettere su un corredo magico perfetto?

Se stai studiando la Stregoneria seriamente saprai che gli strumenti indispensabili sono pochi. Il primo é la Strega stessa: non c’é magia senza il potere personale, la conoscenza e l’esperienza. Il secondo elemento imprescindibile é la fede in un Potere superiore; che sia esso la natura, una divinitá, gli spiriti o la propria forza, non c’é riuscita se non c’é fiducia nel successo e nel soccorso di una forza “extra”.

Tutte le suppellettili che adoperiamo in magia sono un’estensione della volontá della strega in quanto fungono da canali per realizzare uno scopo. Tali oggetti fungono da mezzi per incanalare e dirigere il Potere verso un fine; altri hanno anche lo scopo di apportare energia (es. erbe, cristalli, talismani).

Nonostante lo studio dell’arte magica implichi la conoscenza di tutti gli strumenti, nella pratica non occorre collezionarli ed usarli tutti. La scelta del corredo magico é dettata dalle proprie.inclinazioni spirituali e dalle abilitá acquisite.
Possedere un museo di oggetti magici non ti rende migliore; anzi, questo implica non riuscire ad usarli tutti, con la conseguente sfiducia nelle proprie capacitá e nella magia.

CONSIGLI PER L’INVENTARIO PERFETTO.
Il primo passo é stabilire se abbiamo in mente di seguire un percorso spirituale. In questo caso avremo bisogno di allestire un altare con gli oggetti del nostro culto; ad esempio immagini sacre o, nel caso di alcune religioni come la Wicca seguiremo l’allestimento previsto. Tutto questo non é obbligatorio se hai solo intenzione di sperimentare la Magia. Adesso possiamo occuparci dell’oggettistica magica.
Sicuramente avrai bisogno di uno strumento divinatorio: uno o due sono piú che sufficenti se sei abile con essi (es. un mazzo di Tarocchi e un pendolino).
Qualche candela bianca, eccellenti per qualsiasi rito.
Erbe che usi di frequente (es. una miscela da usare come incenso).
Potresti aver bisogno di sale, per proteggersi e disperdere i cattivi influssi.
Ciotole termoresistenti per bruciare erbe o per porre offerte (es. acqua o cibi).
Un contenitire per gli incantesimi (es. scatola o calderone).

Da questa lista é facile dedurre che l’efficacia di una magia non dipende dalla ricchezza dell’arredo o dal numero di oggetti esoterici, ma dal livello raggiunto della Strega. Quasi tutti gli strumenti elencati si trovano al supermercato o nei negozi di arredi per la casa, quindi tutto accessibile ed economico: non c’é motivo di spendere una fortuna nei negozi di magia… gli oggetti sono solo oggetti, non hanno magia in sé! siamo noi a consacrarli per un atto sacro e a renderli speciali.

~ di Jule su 28 settembre 2015.

5 Risposte to “Gli strumenti dell’Arte, come scegliere l’inventario perfetto.”

  1. Ciao Jules, sono Antonella, mi sono fatta fare le carte in Brera, xche io abito a Milano e mi ha detto un sacco di stupidaggini, mio marito rideva, lui mi da hai nervi xche e sicuro di se stesso, e poi le cose li vanno bene, io invece penso sempre di morire, di farmi del male, non ne posso più eppure quello che voglio e solo un lavoro e basta, starei molto più serena se lo avrei, più lo penso e più non viene nulla all’orizzonte. Sono stufa veramente.

    Mi piace

  2. Xche più penso al lavoro e più non mi arriva, cosa ho fatto di male, eppure non sono cattiva, mio marito, e una persona positiva se le cose non li vanno bene, se le fa andare bene, sai cos’è io i curriculum li do e ne di anche tanti, ma e come se x le persone e x le aziende non esistesse, come se consegno un foglio bianco anzi ché un curriculum.

    Mi piace

  3. Ciao Jules, grazie per i tuoi consigli, ogni volta che ne ho bisogno o mi capita di avere qualche perplessità consulto il tuo blog, ormai è diventato un punto d’ispirazione..
    Questo articolo in particolare mi ha risollevata molto, non pensavo bastasse così poco. Vivo in un paesino di provincia non molto grande e non sono esperta di acquisti online, alle volte cerco di creare io stessa qualcosa di simile ai prodotti esoterici che vedo, ma non sono sempre così brava^^’

    Mi piace

    • Sono onorato di essere un punto di riferimento!

      Personalmente non mi piacciono gli oggetti dei negozi: sono lugubri, molto scenici ma poi molto poco pratici (tipo calderoni che fanno la ruggine e quindi inutilizzabili).

      Mi piace

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...