L’antica Regola del Tre, non è il Rede Wiccan


In questo post tratterò della regola del tre, la vecchia norma usata dalle Streghe nei loro sortilegi. Non mi riferisco soltanto alla Rede Wiccan del “qualsiasi cosa fai, nel bene o nel male, ritornerà a te triplicato” (giusta regola); bensì a qualcosa di molto più pratico.

image

Il tre è un numero altamente magico e mistico, emblema dell’indissolubile in quanto ciò che è trino equaglia ciò che è uno (unità). Per comprendere questo assioma ci basta pensare al triangolo, la figura geometrica con il minor numero di lati; questo significa che il tre è il numero della forma, essenziale per ogni manifestazione.
Quando anticamente le streghe raccomandavano di osservare la Regola del Tre, significava seguire un protocollo necessario alla buona riuscita del cambiamento sperato e dargli stabilità. Non importa se si tratta di incantesimi, divinazioni, orazioni, sogni, cerimonie o affari profani perché questa norma si applica su tutto.
Analizziamo insieme i fattori principali in cui è indispensabile attenersi alla regola.

INVENTARIO: nell’esecuzione pratica dell’incantesimo o del cerimoniale si dispone sempre di oggetti in numero triplice. L’esempio più noto è quello della disposizione di tre candele in forma di triangolo. Oltre le candele, l regola vale per tutti gli altri strumenti: tre erbe, tre fasi del rituale (apertura, esecuzione, chiusura), tre offerte, triplice tracciatura del perimetro del cerchio magico, ecc.

TEMPI: Anche l’osservazione dei tempi non sfugge alla regola. Le formule, le offerte e le azioni vanno ripetute tre volte. Ma ancora più importante, significa che un incantesimo può essere ripetuto o tentato per tre volte e, che per i risultati bisogna pazientare per tre ore, tre giorni, tre settimane, tre mesi, tre anni (momenti in cui occorre ricercare i segni).

Va da se che la Regola del Tre può essere applicata in ogni campo e su ogni aspetto. Più sarai abile nel seguirla e nell’introdurla nell’incantesimo, maggiori saranno le probabilità di riuscita e di mantenimento del risultato.

~ di Jule su 13 febbraio 2016.

17 Risposte to “L’antica Regola del Tre, non è il Rede Wiccan”

  1. Ciao jule! Come va? Non entravo nel tuo mondo da un pezzo…stasera mi è arrivata la notifica del tuo post è così ti ho scritto. Ho notato il cambiamento fisico del sito… molto bello!

    Mi piace

  2. Se faccio un riti x far del bene mintorna indietro3 Volte ma sempre del bene ???

    Mi piace

    • Proprio nell’articolo ho specificato che non si tratta di quello, perché è una “invenzione” moderna della Wicca. Comunque si se fai del bene ovviamente ti ritornano effetti positivi, e se fai del male, negativi.

      Mi piace

      • Grazie.senvorrei fare tornare una.persona Che nn da come.fare x varie problemi che succede?

        Mi piace

        • Non si fanno o ritorni. Questo è manipolare. Le anime sono libere, e anche quando riesce poi la magia si scioglie con le conseguenze che puoi immaginare… Non è infrequente che il rapporto si logori anche nel giro di sole poche ore.

          Mi piace

      • Grazie se.faccio “tornare Una persona che vuole tornare ma e impossibilitato a tornare x vari problemi come Posso aiutarlo?

        Mi piace

  3. Ma se Fai dell bene ti torna del bene?ha me succede l’ncontrario xche?

    Mi piace

    • Evidentemente non fai davvero bene, forse manipoli la vita delle persone. Ciò che per noi può sembrare bene, magari non lo è ed è necessaria una lezione.

      Mi piace

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...