Come formulare i desideri.

image

In questo post sono indicati i punti fondamentali per formulare i desideri.

Quando facciamo un incantesimo o un esercizio di visualizzazione, il primo passo è, appunto, quello della scelta del desiderio o proposito del lavoro. In questa fase è solitamente richiesto di mettere il desiderio per iscritto, sottoforma di lista o di frase. Le parole hanno potere e non mi riferisco ad “abracadabra” e “ocus pocus” ma alla parola ordinaria. Come formulare correttamente il desiderio?

Usare il tempo presente, evitando espressioni che proiettano l’obiettivo nel futuro. Formule tipo “io voglio”, “desidero che” manifesteranno soltanto la condizione di volere qualcosa e di non averla (ovvero la situazione di partenza). Frasi che fanno uso del tempo futuro, invece, ritarderanno ulteriormente il raggiungimento del nostro proposito, proiettandolo in un ulteriore futuro (es. “Otterrò lavoro”, ma quando?).
Formulare il desiderio usando il tempo presente serve a creare la “nuova realtà” adesso, nel concreto.

Evitare l’uso del “non” e di ogni negazione. Il motivo è semplice, è impossibile creare qualcosa che può “non esistere”. La negazione si nega da se. La parola “mai”, ad esempio, è una di queste.

Fare come se la situazione sia già accaduta o l’obbiettivo sia già stato raggiunto. Questo è l’atteggiamento vincente: accelera gli eventi, crea schemi mentali ed energetici propizi e ci allontana dai dubbi.

Non dubitare, non pensarci. Hai piantato un seme, lascia che germogli: ci vuole tempo. La fede è l’opposto del dubbio. Dubitare erode ciò che stai tentando di costruire.

Sii preciso e sintetico. Se hai sai con certezza cosa desideri o qual’è il tuo obbiettivo allora saprai esprimerlo in modo chiaro e molto sintetico. Sii preciso perché scoprirai che i desideri si realizzano esattamente come gli abbiamo formulati. Se sei preciso allora dai un comando preciso all’universo. Ad esempio: se commissiono di comprare una maglietta nuova, potrei ricevere qualsiasi maglia, di qualsiasi colore e tessuto; chiedere una maglia azzurra di cotone invece, è una richiesta specifica.

Non rivelare a nessuno la tua “magia”. L’energia è in una fase delicata, in “condensazione” per manifestarsi nel nostro piano. Le convinzioni e aspettative altrui (positive o negative) sono nocive. Pensa come se fossero mani che plasmano la tua statua di argilla ancora malleabile o dita che toccano un dipinto con la pittura ancora umida.

Abbina alla parole delle immagini mentali, sensazioni e soprattutto azioni. Le parole restano aria o carta straccia se non le rendiamo reali noi stessi.

Annunci

~ di Jule su 24 maggio 2016.

9 Risposte to “Come formulare i desideri.”

  1. […] Sorgente: Come formulare i desideri. […]

    Mi piace

  2. Un chiarimento per favore.come si fa ad abbinare alle parole delle azioni? Come viene detto nell ultimo punto?

    Liked by 1 persona

  3. Grazie x tutte le tue “lezioni magiche”!…sono stupende …e descritte molto bene!

    Mi piace

  4. […] Come al solito, siate chiari e precisi nel formulare la richiesta (può interessarti questo link sulla formulazione dei desideri, o questo sul testimone magico). Adesso […]

    Mi piace

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...