Bagno di Rose per l’amore, le emozioni e la sensualità.


Bagno di Rose

  Ah l’amore, è come un virus che infesta i cuori e i pensieri degli esseri umani! E come un morbo bisogna porgli rimedio con qualche “medicamento”.

  In tutte le sue forme, dalle piú carnali alle piú spirituali, questo sentimento è associato ad un unico fiore: la rosa. Questo ingrediente rientra in tutte le ricette ed i rituali che riguardano l’amore: per attrarre, per sedurre, per proteggere, come afrodisiaco o anche per indirizzarlo verso dimensioni più eteree.

Un rituale alla portata di tutti sia per semplicità d’esecuzione, costi e disponibilità dei materiali sia perché non espone a particolari pericoli spirituali è il Bagno di Rose. 

Quali benefici potrò trarre dal Bagno di Rose?

 Il bagno di rose è adatto a tutti, indifferentemente dal sesso. Il bagno di rose ha la funzione di riequilibrare le emozioni; sbloccare le energie ristagnanti o infondere nella persona quelle necessarie per ripristinare un campo energetico favorevole all’amore. La rosa è davvero un fiore dall’energia potente e a testimoniarlo ci sono le innumerevoli tradizioni che l’adottano come simbolo o rimedio. Il bagno di rosa, gradualmente, aumenterà il tuo sex-appeal, il fascino e il potere di seduzione; armonizzerá la sessualità.

Cosa occorre per il rituale?

  Di base ti servono rose rosse fresche in numero dispari; avrai l’accortezza di rimuovere tutte le spine o comprarle con lo stelo già pulito. Posso usare rose di altri colori? No, il colore influisce sulla qualità energetica della pianta: il rosso è il colore della vitalitá in quanto simbolo del fuoco e del sangue, è il colore dell’interiorità, del desiderio; ha importanti qualità protettive.

Come secondo ingrediente occorre l’acqua di fonte. Come puoi procurartela? È molto semplice: bottiglie di buona acqua minerale naturale. L’acqua ha virtù magnetiche, assorbe le energie delle cose con cui entra in contatto durante il suo percorso verso il mare, perciò è importante che sia vergine e dolce. Questo elemento è profondamente connesso alla sfera emotiva e sentimentale.

Un vecchio detto dice “non c’è due senza tre” ed è proprio vero: nella Stregoneria cerchiamo sempre di attenerci alla Regola del Tre. Il terzo ingrediente è il miele. I migliori per questo rito sono quelli d’arancio e di lavanda, ma in realtà qualsiasi miele prodotto dai fiori è adatto. I fiori portano con se le energie del pianeta Venere. Perché il miele e non zuchero? Il miele ha una storia magica antichissima; serve per portare dolcezza, attrarre e calmare le energie negative o in disaccordo. Il suo colore dorato porta fortuna.

Ultima suppellettile è la candela. Fa che sia rossa se desideri una sferzata di energia, passione, amore travolgente, stimolare o sbloccare la sessualità, erotismo, forza, successo. Questa è particolarmente consigliata, soprattutto le prime volte. Se non riesci a procurarti una candele rosse o se desideri energie più lievi, come ad esempio una semplice purificazione e bilamciamento delle energie emotive e sessuali opta per il bianco. Le candele devono essere a colorazione piena: molte candele colorate sono bianche internamente, fa attenzione prima di acquistarle.

Quando posso dedicarmi al rituale?

 I tempi sono molto importanti in magia, non rispettarli e come perdere un treno. Questo rituale deve essere svolto nelle settimane che vanno dalla luna crescente al plenilunio. Questo significa che bisogna rispettare ancora una volta la regola del tre, ossia tre bagni in un mese: uno in luna crescente, l’altro nel primo quarto (mezzaluna) e l’ultimo durante il plenilunio.  Rispettare questo ciclo è fondamentale per caricare le energie di cui si ha bisogno ed evitare che svaniscano. Non operare in fase di luna calante.

La scelta dei giorni ricade sui venerdì più vicini a queste date, nelle ore notturne –il bagno in luna piena fa eccezione: se non c’è un venerdì coincidente o immediatamente prima, qualsiasi giorno va bene purché sia plenilunio allo scopo di evitare di agire quando ormai è incominciata la fase calante. Il venerdì è retto dal pianeta Venere e la Luna governa la notte.

Posso usare il Bagno di Rose come incantesimo d’amore per conquistare una persona specifica?

 Si! Il Bagno di Rose è una tecnica ideale per evitare il ricorso alle magie manipolative ed arginare i colpi di ritorno negativi. Con il Bagno di Rose agisci tu te stesso, potenziando le tue energie ed il tuo potere d’attrazione, non violi il libero arbitrio di nessuno. Sta a te usare il tuo fascino rinnovato per corteggiare e sedurre la persona amata.


Il rituale

 Ecco finalmente le istruzioni per il rito del Bagno di Rose. Esegui con cura le istruzioni riportate in questo paragrafo.

★Lava bene le rose: potrebbero essere state esposte a concimi e pesticidi. Questi agenti possono irritare la pelle!

★Fa che l’ambiente sia pulito sia materialmente che spiritualmente. Rimuovi ogni elemento di disturbo e distrazione.

★Esponi l’acqua alla luce del cielo serale per captare le energie della luna. Lasciala esposta mentre ti dedichi al tuo rilassamento.

★Ungi la candela con il miele dai poli verso il centro concentrandoti sul tuo desiderio, vedilo come se fosse già realizzato. Accendila dichiarando il tuo scopo e richiedendo assistenza spirituale – es. all’angelo custode.

★Ritira l’acqua, versala in una pentola e porta a ebollizione; spegni la fiamma. Versa i petali di rosa e ricopri con il coperchio. Lascia in infusione finché l’acqua raggiunge la temperatura ambientale, non aver fretta. Fatto ciò, disciogli tre cucchiai di miele.

★Procedi con una normale doccia di igiene. Al termine usa il filtro come una seconda doccia o per un vero e proprio bagno. Concentrati sul tuo scopo. Non risciacquare, indossa l’accappatoio e lascia asciugare.

★A questo punto hai due opzioni: far consumare la candela completamente oppure bruciarla ogni giorno per una settimana, ovvero il tempo necessario per il bagno successivo.

★Sorridi, abbi fede ed adotta un atteggiamento positivo.

★ Il rito si conclude con il terzo bagno. Non continuare in luna calante.


Alcuni consigli.

Seguono alcuni consigli per potenziare il rito.

★Posso usare l’acqua di rose o olii essenziali alla rosa? No! Questi prodotti possono contenere profumi e ingredienti chimici o sintetici, ma soprattutto non si tratta ne della pianta e ne rispecchiano la preparazione indicata. Non ci hai pensato che potrebbero essere stati preparati in luna calante?

★Indossa una pietra di luna (adularia) o d’ambra caricata per lo stesso scopo a mo’ di amuleto.

★Durante il rituale e nei giorni successivi puoi fumigare casa con un incenso di rosa rossa e lavanda o zafferano. Con incenso si intendono le miscele di erbe e non i bastoncini profuma ambienti. Quest’ultimi sono prodotti sintetici o chimici, l’energia la danno le erbe. Il modo più semplice è di bruciare le erbe su un carboncino.

★Ogni sera visulizza il tuo obbiettivo come già raggiunto. Non proiettare dubbi ma sensazioni di fiducia e appagamento.

★La magia si realizza in modi inaspettati, sii aperto e desto per cogliere le opportunità e riconoscere le sincronicità.



~ di Jule su 20 luglio 2016.

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...