Qual’è il valore spirituale del Cerchio?


Il cerchio magico è un punto fondamentale della stregoneria e della magia. Esso è sia un aspetto rituale sia un concetto ideale. In questo post tratterò del Cerchio e di tutto ciò che rappresenta nella spiritualità e nella stregoneria.

Il cerchio è una figura molto radicata nella psiche umana, sia come circonferenza sia nelle varianti di punto, sfera, spirale, cerchi concentrici e conca. Infatti quando scarabocchiamo i motivi tondi e curvilinei sono molto usuali.

Fra le caratteristiche di questa figura, probabilmente quella affascina maggiormente la nostra psiche è il suo essere priva di lati e spigoli, la sua continuità, il suo essere sia punto-centro che primetro-circonferenza. Queste caratteristiche sono le stesse a renderla una forma prediletta nella magia.

Essendo una figura continua e priva di lati è considerata protettiva perché capace di confondere le energie negative ed esterne, nonché di impedirgli di oltrepassarne i bordi. La sua continuità ed equidistanza dal suo centro ne fanno un simbolo di armonia (ordine) e del movimento infinito, ossia un luogo-qualunque luogo: se non c’è un punto di partenza ed uno di fine, se ogni parte della figura è equidistante allora ogni singola parte è identica: un posto preciso, ma paradossalmente ovunque. Questo confonde ulteriormente le energie e le entità che tentano di intrufolarsi. Perciò affermiamo che il nostro cerchio magico è un luogo fra i mondi dove ogni dimensione si incontra rendendo possibile la comunicazione fra le creature che gli abitano: es. fra esseri umani e divinità.

Il cerchio essendo formato da una sola linea pur non avendo essa un inizio e una fine è immagine stessa dell’Uno, della forza primigena da cui emanano tutte le polarità: è la completezza e la perfezione.

Quando parliamo di cerchio magico non bisogna vincolare la mente ai simboli magici ed ermetici della magia cerimoniale e tanto meno alla stregoneria. Il cerchio magico propriamente detto e gli usi di figure circolari in ambito sacro e magico risalgono ad epoche preistoriche e sono tratti comuni di diverse culture ed epoche onnipresenti nel mondo: dall’Europa all’Africa, dal continente Americano all’Oceania il motivo del cerchio magico rituale o del simbolo circolare ritorna continuamente.

Il cerchio magico non differisce da altri circuiti energetici: la continuità senza interruzione non fa altro che alimentare e potenziare il suo potere esattamente come accade in un circuito di resistenza elettrico, una batteria. Questo aspetto è molto importante perché quando si svolge un rituale o un lavoro spirituale, l’energia non è soltanto protetta e contenuta nel cerchio, ma circolando in modo armonioso si autoalimenta e cresce di intensità, inoltre il costante fluire stimola lo sblocco di ristagni e intoppi energetici degli individui situati nel cerchio.  Ma come deve fluire questa energia?

Il cerchio ha affinità con il disco del sole e della luna, ma soprattutto con il cielo stesso: la grande Ruota. Il movimento all’interno del cerchio magico segue lo stesso senso del sorgere e del tramontare del sole, del cielo; la stessa direzione del magnetismo terrestre: da est a ovest, da sud a nord ovvero in senso orario. In questo modo l’energia del rituale vibra all’unisono con le Luci celesti e con il moto universale generando un vortice di armonia e “luminosità” che consente di risintonizzarsi con il ritmo e le energie naturali. Questo movimento in senso orario, che nella wicca e nel neopaganesimo è chiamati deosil, non deve mai essere invertito durante tutto il il tempo trascorso nel cerchio: se è necessario spostarsi bisogna percorrere tutto il giro – immagina come di essere su una giostra o su un enorme giradischi, non si può invertire il senso per il corretto funzionamento. Viceversa, il movimento in senso antiorario, detto widdershins, appare innaturale rispetto al sole e al cielo, perciò è considerato “nocivo” e debilitante per l’energia: si evita il più possibile. Così come il movimento non va invertito, il cerchio non deve mai essere spezzato o aperto: immagina come se stessi tagliando il cavo di un circuito elettronico in funzione, di aprire la finestra nel mezzo di una tempesta o di rompere il guscio di un uovo! Prima di incominciare il rito presta attenzione affinché tutti gli strumenti siano posti all’interno del perimetro del cerchio.

Il cerchio magico dunque è: una barriera protettiva, un contenitore ed un catalizzatore dell’energia (potere magico), un punto di congiunzione fra più mondi e come conseguenza è considerato un luogo sacro o meglio un vero e proprio tempio. Come ci si comporta in un tempio o in un luogo sacro? Gli stessi atteggiamenti di rispetto, serietà, decoro e devozione si addicono nel cerchio magico.

Per le streghe, i neopagani, gli sciamani e gli spiritualisti il cerchio magico non è una figura fisica tracciata a terra, ma una struttura energetica ed un’idea. Il cerchio magico non è unicamente il perimetro dell’area rituale, il vero cerchio magico si crea con l’energia e le forme–pensiero,  non necessita di un segno grafico. Ad esempio sono cerchi magici: l’aura umana, il flusso circolatorio dell’energia del corpo, una mente pura e concentrata, l’universo infinito, ecc. Il cerchio magico è una qualità, un’idea ed una struttura energetica che si porta con sé e dentro di sé, va usato con sapienza, etica e a beneficio sia personale sia collettivo. È inutile e controproducente pensare che il potere sia in un disegno tracciato sul suolo o su un foglio: quello è solo un grafico privo di potere, così come una statua non è una persona viva. 



Vietata la riproduzione dei testi senza citarne la fonte e l’autore. Perchè non cliccare su “condividi”? È anche molto più semplice.

🌐 anticastregoneria.wordpress.com – Facebook: Antica Stregoneria Blog

~ di Jule su 11 agosto 2016.

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...