Pensi che la magia sia un modo per evitare le conseguenze ed il karma?


L’universo intero è sostenuto da leggi fisiche, proporzioni e armonia alle quali non ci si può sottrarre. Una legge è immutabile e quindi si applica su ogni cosa, senza eccezione alcuna.

Per qualche strano motivo, le persone credono di poter far ricorso alla magia come forma di scorciatoia per realizzare desideri o azioni eticamente scorrette. Essi pensano che non agendo in modo visibile nel mondo profano, possono tutto con la magia senza rischiare le stesse conseguenze. La legge di causa effetto è universale e non può essere evitata, al limite si può “ritardare” ma l’effetto sarebbe quello di una molla caricata al massimo, che prima o poi, scatta alla massima potenza. Il karma è karma, l’universo funziona in termini di energia, non importa se con la magia “copri le mani”, se il sasso è stato lanciato, si è creato del karma. In termini di energia non cambia molto se sei “visibile” o “occulto”. Siccome si tratta di energia, la legge di compensazione reagisce non la stessa intensità, a prescindere dal mezzo usato, anzi spesso la magia coinvolge altre persone ed entità accumulando maggiore responsabilità e karma da smaltire.

Gli antichi egizi usavano porre le immagini dell’occhio di Ra o di Horus sulla propria persona, su edifici, oggetti e soprattutto sulle tombe per proteggere, ma soprattutto per mettere in guardia le persone malintenzionate, ricordando loro alcune leggi universali fondamentali. L’occhio infatti osserva, e ad un’occhio vigile consegue una mente che conosce. È la qualità dell’onniscienza da sempre attribuita alle divinità superiori: esse vedono tutto e comprendono tutto. Non soltanto dall’esterno, ma anche dall’interno. Le divinità onniscienti sono le forze che hanno dato origine al mondo, nell’esempio della religione egiziana si tratta di Ra, e la loro energia permea l’universo perché è composto della loro “sostanza”. Essendoci una particella divina in tutto, anche in te, la divinità ti vede, ti sente e ti conosce in prima persona, come fosse te stesso: “io sono quello (lui – lei)” recita un mantra indiano, è l’identificazione, il riconoscersi parte di una cosa unica.

Alle conseguenze non si sfugge, sia nel bene che nel male. L’universo è equilibrio, è una giustizia che trascende quella umana. “Simile attira il simile”; se fai errori generi cose errare, se compi azioni rette generi cambiamenti migliori.

Jule


Vietata la copia dei testi senza citarne la fonte o previo consenso dell’autore. Usa i pulsanti di condivisione, è più semplice.


🌐anticastregoneria.wordpress.com

~ di Jule su 6 settembre 2016.

Una Risposta to “Pensi che la magia sia un modo per evitare le conseguenze ed il karma?”

  1. GRAZIE mille! Veramente e così.il karma e la legge di causa -effetto.e che funziona così.GRAZIE GRAZIE mille! 

    Mi piace

Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...