Cerimonia dell’Esbat.


Cerimonia dell’Esbat

Il termine Esbat è di recente formazione e la sua etimologia francese significa “allegria e divertimento”. Con la parola Esbat, oggi, ci si riferisce ai raduni periodici delle Streghe, nello specifico quelli in occasione del plenilunio. L’Esbat è un momento di comunione con l’aspetto lunare della divinitá e della natura. A differenza dei Sabba – le otto feste stagionali, l’Esbat è un momento di magia e spiritualitá, da vivere in congrega o in solitudine.

Anche se appartiene primariamente alla liturgia della religione Wicca, l’Esbat é osservato anche da altri movimenti neopagani e nella Stregoneria moderna.


Rito dell’Esbat

 

1. Preparazione.

I preliminari del rito prevedono una purificazione personale preparatoria: moderazione nell’alimentazione, bagno purificatorio, meditazione e preghiera al fine di alleggerirsi dallo stress quotidiano, dalle negatività o impurità e dalle energie in eccesso.

Anche l’ambiente deve essere pulito e purificato: pulizia materiale e spirituale (incensi, aspersione, ecc). Sistemare l’altare e tutte le suppellettili necessarie per la cerimonia. Eliminare ogni elemento di distrazione: spegnere telefoni, televisori, chiudere la porta, ecc.

2. Apertura del Rito e Tracciatura del Cerchio.

Quando l’ora prestabilita è giunta e tutti i convenuti sono pronti, si dichiara verbalmente con dei versi l’inizio della cerimonia ed il tema.

Procedere con l’usuale tracciatura del Cerchio (deosil, in senso orario partendo da Est) e l’eventuale chiamata dei Guardiani delle Direzioni (elementi, elementali, angeli, totem, ecc). Il Tempio è eretto e nessuno puó abbandonarlo.

3. Discesa della Luna.

In questa fase del rito si invoca la Divinitá nel suo aspetto lunare.

4. Magia e Incantesimi.

Se sono in programma delle opere di magia, possono essere svolte adesso. Alcuni, invece, preferiscono separare la cerimonia religiosa dal rito magico, il quale è svolto dopo la chiusura di quello devozionale.

5. Banchetto.

Si procede con l’offerta e la consumazione di bevande e cibi naturali. Parte è sacrificata alle Divinitá e alla Natura, il resto è ha disposizione dei partecipanti. Solitamente si tratta di vino, birra, succhi di frutta, dolcetti o facacce. Questo atto è sia simbolico (rispetto verso la natura) sia pratico (per ristorare le energie).

6. Ringraziamento e chiusura del Rito.

Si ringrazia e si congedano le Entità e i Guardiani delle Direzioni, nello stesso ordine in cui sono state chiamate o all’inverso – widdershins. Il Cerchio o Tempio va smontato allo stesso modo. Dichiarare la chiusura della celebrazione con dei verso  di saluto e benedizione.


Vedi anche questi links:

★ 🆓 Ebook gratuito:  rituali della Wicca.

Stregoneria.

Stregoneria moderna e Wicca.

Noviziato.

 Esbat, non solo la Triplice Dea.



 


Lascia un Commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...